Rai 3
Televideo

Prossimamente

Arrivano le nuove inchieste di Report

  1. 1
  • Quattro anni ai mediatori della maxi-tangente nigeriana

    Il gup di Milano oggi ha condannato con rito abbreviato a quattro anni di reclusione Obi Emeka e Gianluca Di Nardo, i presunti mediatori della tangente da oltre un miliardo che Eni e Shell avrebbero versato a esponenti del governo nigeriano per aggiudicarsi il giacimento petrolifero Opl-245. Si ipotizza che parte dei soldi sia finita nelle tasche di manager del Cane a sei zampe. È stata inoltre disposta la confisca di oltre cento milioni in valuta svizzera e statunitense. Eni, come già diverse volte in passato, ribadisce in una nota la correttezza del proprio operato. La vicenda è quella che Report ha raccontato con le inchieste di Luca Chianca “La trattativa” e “Un aereo per il presidente”, trasmesse rispettivamente il 13/12/2015 e il 10/04/2017. Leggi tutto

  • Corruzione, Formigoni condannato in appello a sette anni e mezzo

    Pena aumentata del 25%, da 6 anni a sette e mezzo, per l’ex senatore ed ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, al termine del processo di secondo grado legato al crac dell’ospedale San Raffaele di Milano e al dissesto finanziario della Fondazione Maugeri di Pavia. Per Formigoni, oltre alla pena, è stata aggravata anche l'interdizione dai pubblici uffici, da 6 anni a "in perpetuo". L’accusa è corruzione: l’allora governatore avrebbe ottenuto una serie di utilità, tra cui l'uso di yacht, vacanze e cene, per favorire i due enti con delibere di giunta per circa 200 milioni di rimborsi pubblici. L'ex assessore Antonio Simone e il faccendiere Pierangelo Daccò hanno patteggiato uscendo così dal processo. Report ha seguito la vicenda in tre inchieste di Alberto Nerazzini: "La divina provvidenza" del 11/12/2011, "Il papa re" de 04/11/2012 e "Do ut des" del 05/05/2013

  • Buco da 20 milioni, Francescani chiedono i danni a tre frati

    Tre enti dell’Ordine dei francescani si sono costituiti parte civile nel processo a carico di tre frati che ricoprivano, a diversi livelli, la funzione di economo. La vicenda, che Report raccontò a maggio nell'inchiesta 'I poverelli' di Alberto Nerazzini, riguarda un flusso di oltre 24 milioni di euro dalle casse dei Frati minori verso conti svizzeri nelle disponibilità di un sedicente fiduciario italo-elvetico, Leonida Rossi, e mai restituiti. Le indagini scattarono a fine 2014, a novembre 2015 Rossi fu trovato morto impiccato nella sua villa nel comasco. Lo scorso gennaio il gip meneghino rigettò la richiesta di archiviazione del pubblico ministero ordinando l'imputazione coatta per appropriazione indebita da parte dei tre frati. La decisione del giudice sull’ammissione delle parti civili è attesa per la prossima udienza del processo, fissata per il 19 ottobre.

  • Inchiesta del 11 giugno 2018

    Ore 6:57

    di

    Collaborazione di Ilaria Proietti
    Il 25 gennaio il treno regionale partito alle 5.32 da Cremona e diretto a Milano deraglia appena passata la stazione di Pioltello, con 350 pendolari a bordo. Muoiono tre donne e i feriti sono circa 50. Nel punto dove comincia il deragliamento, 800 metri prima di Pioltello, si è rotto un pezzo di rotaia di 23 cm e dalle foto si vede una tavoletta di legno messa sotto. La procura indaga otto persone...

  • Inchiesta del 11 giugno 2018

    Venicetown

    di

    collaborazione di Ilaria Proietti e Eva Georganopoulou
    Venezia è una città unica al mondo, la bellezza dei suoi palazzi, dei suoi canali, delle sue calli attrae ogni anno fino a trenta milioni di turisti. Tutta l'economia della città ruota intorno al turismo. È una risorsa, ma allo stesso tempo sta uccidendo lentamente la città e la sua identità. Cosa resta oggi di Venezia? La facciata, le pietre, ma non l'anima. Cosa stanno facendo oggi le istituzioni per salvaguardarla? E per tutelare quello che è un patrimonio dell'umanità Unesco?

  • Inchiesta del 11 giugno 2018

    Aula con vista

    Alessia Marzi

    di Alessia Marzi
    Una scuola nel cuore di Roma. Palazzo Ceva, detto "il Viscontino", dal 1900 offre ai suoi 270 studenti il privilegio di studiare in una cornice d'eccezione: le sue finestre e i suoi terrazzi dominano i Fori Imperiali. Da anni questo stabile è ostaggio di paradossi burocratici.

  • Com'è andata a finire del 11 giugno 2018

    Tettarelle a tutto gas

    di

    Collaborazione di Michela Mancini
    I biberon e le tettarelle usati nei reparti di neonatologia degli ospedali italiani sono da sempre sterilizzati con l'ossido di etilene, un gas la cui cancerogenicità è stata appurata dall'Oms e che nei soggetti esposti è provato che provochi vari tipi di tumore: al cervello, al pancreas, allo stomaco, per esempio, e leucemie. In seguito al processo di sterilizzazione residui di ossido di etilene rimangono sulla gomma e sulla plastica.

  • Com'è andata a finire del 11 giugno 2018

    La grande scommessa

    di

    Nel maggio 2017 Report ha simulato un progetto di rigenerazione di Tor Sapienza, un quartiere della periferia di Roma, coinvolgendo scuole, laboratori di ricerca, università, l’associazione dei costruttori del Lazio, investitori e la Commissione Europea, ai cui fondi strutturali si potrebbe accedere per finanziare un progetto del genere. Una strategia possibile anche su scala nazionale. I soggetti coinvolti hanno raccolto la proposta e sono già al lavoro. Ha raccolto la proposta anche il governo della Costa d’Avorio...

  • Inchiesta del 11 giugno 2018

    La leggenda dei pianisti accompagnatori

    di

    Collaborazione di Carla Rumor
    Il caso dei “pianisti accompagnatori” nei conservatori italiani. Devono avere un repertorio per ogni classe di strumento e sono a carico degli stessi conservatori per 9000 euro l’anno. Una figura indispensabile ma in Italia, a differenza del resto d’Europa, non sono nemmeno previsti come categoria.

  • Anteprima del 11 giugno 2018

    Consumattori e consumattrici

    di

    Vivere senza supermercato si può? Certo, c’è chi si autoproduce il detersivo con l’acido citrico ed il percarbonato di sodio e ordina la spesa online sul sito dell’azienda agricola locale. C’è anche chi non si accontenta e cerca di aggirare lo strapotere della grande distribuzione aprendo il proprio supermercato autogestito: consumatori e fornitori insieme. Si può decidere anche di finanziare direttamente l’azienda agricola locale e poi raccoglierne i frutti o anche no, se l’annata va male.

  • Inchiesta del 04 giugno 2018

    Big four

    di

    Collaborazione di Simona Peluso
    Re Artù aveva al suo fianco il fidato Mago Merlino. I capitani d'industria e i funzionari statali oggi hanno accanto le “big four”, il poker d'assi della consulenza e revisione. Network di società e studi legali che fatturano centinaia di milioni e sono ovunque. Indicano alle aziende come muoversi nei paradisi fiscali o ristrutturare unità produttive, spesso tagliando migliaia di posti di lavoro, certificano i bilanci delle banche, anche quelle che poi fanno crac. - English text included

  • Inchiesta del 04 giugno 2018

    Le scatole del cinese

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi
    Ad aprile del 2017 dopo 31 anni e 29 trofei all'attivo Silvio Berlusconi vende il suo Milan a Mr Li, un cinese del Guangdong e residente a Hong Kong. Ma chi è veramente Yonghong Li? Nessuno lo sa. L'operazione però vale ben 740 milioni di euro che entrano nelle casse della Fininvest da una serie di società con sede nel paradiso fiscale delle British Virgin Island. - English text included

  • Inchiesta del 04 giugno 2018

    AAA Affittasi Italia

    di

    Collaborazione di Lorenzo Di Pietro
    È il nuovo modo di viaggiare, che sta soppiantando bed and breakfast e alberghi: Airbnb gestisce nel mondo 4,8 milioni di annunci. In Italia, nel 2017 ha dato ospitalità a 7,8 milioni di turisti. Parola d’ordine: condivisione. Non solo di una camera da letto, ma di un’esperienza reale, tra la gente che vive davvero il luogo che visitiamo. Ma è così? - English text included

  • Anteprima del 04 giugno 2018

    Il ricircolo virtuoso

    di

    "Dalla culla alla culla", come dice il guru dell’economia circolare Walter Stahel: un'economia "pensata per potersi rigenerare da sola” in un processo di riciclo virtuoso. Così, con i fondi di caffè si può produrre di tutto e dai pannolini usati nascono mollette da bucato, la grafite diventa una matita senza legno e le bucce di arancia si trasformano in un tessuto morbido come la seta.

  • Inchiesta del 21 maggio 2018

    I poverelli

    di

    Collaborazione di Michela Mancini
    Cosa si nasconde dietro lo scandalo che coinvolge uno degli istituti religiosi più importanti della Chiesa? Decine di milioni di euro, frutto di lasciti, donazioni e rendite immobiliari sono spariti nel nulla, affidati, tra il 2007 e il 2014, a un faccendiere che si muove tra Italia, Africa e Svizzera. Lo scopo, più che servire le opere pie, sembrerebbe quello delle speculazioni finanziarie.

  • Inchiesta del 21 maggio 2018

    Dentro la mappa

    di

    Collaborazione di Simona Peluso e Sara Piazza
    Se Gioia Tauro si trasformasse in Rotterdam? Una simulazione in forma d’inchiesta per calcolare l’impatto economico di un sistema portuale nazionale integrato, dalla Calabria al resto d’Italia. - English text below

  • Inchiesta del 14 maggio 2018

    Fuori controllo

    di

    Collaborazione di Carla Rumor
    La vigilanza degli ispettorati del lavoro vive un momento di transizione che ne diminuisce l’efficacia: dal primo gennaio 2017, infatti, gli ispettori del ministero del Lavoro, dell’Inps e dell’Inail sono stati unificati nell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), ma i dipendenti di Inps e Inail non sono confluiti nel nuovo ente. Si è creato quindi un corto circuito, prendono le direttive dall’INL ma resteranno dipendenti dei propri enti fino alla pensione con un “ruolo a esaurimento”.

  • Inchiesta del 07 maggio 2018

    Il paradiso non può attendere

    di

    Collaborazione Alessia Cerantola - Immagini Davide Fonda
    Singapore, Dubai, Svizzera, Hong Kong: ci sono aree del mondo che attraggono i capitali più di altre. Sono le principali piazze finanziarie ed economiche mondiali. In che modo e perché si sposta la ricchezza che produciamo? Report, grazie alla partnership con il Consorzio internazionale di giornalisti investigativi ICIJ, torna a scavare tra i documenti fuoriusciti dagli studi legali con gli scandali Panama Papers e Paradise Papers. - English text included

  • Inchiesta del 07 maggio 2018

    Gli ostiaggi

    di

    Collaborazione Norma Ferrara e Alessia Marzi - Immagini Tommaso Javidi e Paolo Palermo
    Il mare della capitale d’Italia è tenuto in ostaggio da un ristretto gruppo di famiglie che, senza alcun bando pubblico, gestisce le principali spiagge di Ostia. Nell'ultimo ventennio hanno cementificato l’intero lungomare, costruendo piscine, ristoranti, bar e cabine in cemento armato a pochi metri dalla battigia. Grazie alla connivenza di politici e tecnici comunali corrotti si sono appropriati di interi chilometri di spiaggia senza averne alcun diritto.

  • Inchiesta del 23 aprile 2018

    La flat tax dei miracoli

    di

    Collaborazione di Cataldo Ciccolella, Norma Ferrara e Guglielmo Mattioli
    Chi ci guadagna e chi ci perde dalla flat tax? Quanto costano le tre proposte in campo? Quanto pesa il tema di una riforma fiscale “piatta” nella formazione del futuro governo? Report analizza le proposte della Lega, di Forza Italia e dell’Istituto Bruno Leoni. Chiede ai lavoratori e agli imprenditori del Veneto cosa accadrebbe con l’applicazione di un’aliquota unica. E racconta cosa comporta la flat tax in tre stati americani: Illinois, Indiana e Michigan. - English text included

  • Inchiesta del 23 aprile 2018

    Attici e monovani di Stato

    di

    Collaborazione di Michela Mancini
    Il patrimonio immobiliare dell’Inps oggi vale due miliardi e mezzo di euro. Un piccolo tesoro, ma è solo ciò che resta dopo la burrascosa campagna delle dismissioni immobiliari, iniziata nel lontano 1996. Prima il legislatore decide di far vendere direttamente dagli enti ai suoi inquilini, poi, nel 2001, cambia idea e si affida allo strumento finanziario della cartolarizzazione. In questa confusione normativa è accaduto di tutto...

  • Inchiesta del 16 aprile 2018

    I mercanti dell'autostrada

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi
    Perché ogni primo gennaio i pedaggi autostradali aumentano? Eppure dal 1999 il nostro sistema autostradale, fino a quel momento prevalentemente pubblico, è stato messo sul mercato stimolando gli appetiti degli azionisti privati perché il capitale investito della maggior parte delle autostrade italiane era già stato ammortizzato e remunerato. Ci si sarebbe aspettato che le tariffe si riducessero drasticamente, e invece…

  • Inchiesta del 16 aprile 2018

    Polvere sotto il tappeto

    di

    L'Italia sta davvero promuovendo l'allattamento al seno o continuiamo a subire la potenza commerciale dei grandi produttori di latte in polvere? Ancora oggi le mamme, al momento di uscire dall'ospedale dopo il parto, nella cartella delle dimissioni si ritrovano la prescrizione della marca di latte artificiale. Pratica vietata dalla legge che, però, non prevede sanzioni.

  • Anteprima del 16 aprile 2018

    Il gusto dei solfiti

    di

    Conservano gli alimenti grazie alle loro proprietà antiossidanti e antimicrobiche, ma sono innocui? I solfiti si trovano in tanti cibi, andrebbero segnalati in etichetta per la loro capacità di provocare allergie o intolleranze. Sulle bottiglie di vino c'è sempre scritto "contiene solfiti", ma quanti ce ne sono? E se insieme al bicchiere di vino uno si sgranocchia della frutta essiccata che pure li contiene? Non sarà che, senza saperlo, potremmo ingerirne più del dovuto?

  • Inchiesta del 09 aprile 2018

    Intesa di salvataggio

    di

    Collaborazione di Ilaria Proietti e Greta Orsi
    I lavori della Commissione parlamentare di inchiesta sulle banche, presieduta dal senatore Pierferdinando Casini e istituita per indagare sulla crisi del sistema bancario italiano, chiudono il 30 gennaio con una relazione che sostanzialmente imputa i fatti alla mancata vigilanza e alla scarsa comunicazione tra Banca d’Italia e Consob e alla fine non indica i responsabili, né per i fallimenti delle banche popolari né per le truffe ai risparmiatori.

  • Inchiesta del 09 aprile 2018

    Gli sfibrati

    di

    Collaborazione di Lorenzo Di Pietro
    Nei prossimi cinque anni il traffico di dati sulla rete triplicherà. Le tecnologie del futuro, dal cloud all'internet delle cose, passando per realtà aumentata e virtuale, hanno tutte una gran fame di banda. L'unica tecnologia in grado di garantirne a sufficienza è la fibra ottica. Ma dopo dieci anni, circa due miliardi di fondi pubblici già spesi e otto miliardi stanziati, la fibra per tutti gli italiani è ancora nel mondo dei sogni.

  • Inchiesta del 02 aprile 2018

    Essere umani

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi
    Sta per iniziare l’era dell’Uomo Cyborg. La tecnologia non sarà più intorno a noi ma dentro di noi. Già oggi chip sottopelle consentono di sostituire chiavi, badge e carte di credito. Con la sola forza del pensiero, grazie a sensori a contatto con il cervello, è possibile far muovere oggetti e guidare automobili. E c’è anche chi non si accontenta di avere solo cinque sensi... English text included

  • Inchiesta del 02 aprile 2018

    La resilienza

    di

    Collaborazione di Simona Peluso
    Negli ultimi settant’anni l'Italia ha registrato diecimila vittime e 290 miliardi di danni a causa di disastri e sismi. La media è di un terremoto distruttivo ogni cinque anni, i territori a rischio sono l'83% dell'intero Paese. Invece di parlarne a catastrofe avvenuta, e sempre in emergenza, è arrivato il momento di prepararsi, rendendo comunità, case e aziende più resilienti. Significa fare ricostruzione in modo intelligente, attraendo giovani e investimenti.

  • Inchiesta del 26 marzo 2018

    Girano le ecoballe

    di

    Collaborazione di Ilaria Proietti e Eva Georganopoulou
    In Italia produciamo più di trenta milioni di tonnellate di rifiuti urbani ogni anno. La plastica, il metallo, la carta, il vetro e l’umido dovrebbero essere differenziati e riciclati. Per legge, nel 2012 avremmo dovuto raggiungere l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata. Ma siamo ancora fermi al 52,5%. Una volta buttati nella pattumiera di casa, dove finiscono tutti i rifiuti urbani indifferenziati? Claudia Di Pasquale li ha seguiti, in lungo e in largo, per tutta l’Italia.

  • Inchiesta del 19 marzo 2018

    inGIUSTIZIA

    di

    Collaborazione di Carla Rumor
    È il terzo potere dello stato, quello giudiziario, funziona nel modo che tutti conosciamo anche grazie a un esercito di magistrati che lavorano a cottimo: sono i “giudici onorari”, che vengono pagati 98 euro a udienza (lordi) e vanno avanti con proroghe annuali da oltre vent’anni. Insieme ai giudici di pace sono in tutto 5500 magistrati. Hanno la competenza sull’80% dei reati commessi.

  • Inchiesta del 18 dicembre 2017

    Un buco nell'acqua

    di

    Collaborazione di Simona Peluso
    Secondo il Cnr, la scorsa estate è stata la più secca degli ultimi duecento anni. Solo un caso eccezionale? Probabilmente no. Nell’ultimo secolo la temperatura globale è cresciuta di un grado e i dati sulle precipitazioni dimostrano che le estati sono sempre più lunghe e secche. L’acqua, insomma, è diventata una risorsa scarsa: non ce ne è abbastanza per tutti. Siamo pronti ad affrontare questa emergenza?

  • Inchiesta del 18 dicembre 2017

    Il doppio fondo

    di

    Collaborazione di Michela Mancini e Lorenzo Di Pietro
    La squadra di Report ha continuato a scavare nei Paradise Papers, l’archivio della società di servizi legali off-shore Appleby. Questa volta, dai paradisi fiscali del mar dei Caraibi affiorano carte riservate che gettano una luce nuova sulla vicenda del polo industriale Electrolux di Scandicci, vicino Firenze.

  • Inchiesta del 11 dicembre 2017

    Il pacco, la società del futuro

    di

    Collaborazione di Lorenzo Di Pietro
    La domanda di trasferimento di merci e materiali è impazzita: trasporto via mare, via cielo, via terra. In questo enorme mercato dove produzione e consumo sono globalizzati, il giro d’affari della logistica esplode e i profitti si concentrano nelle mani di pochi.

    Dietro gli affari di Amazon, Alibaba, Dhl, Tnt-Fedex, Sda...

  • Inchiesta del 11 dicembre 2017

    F come falso

    di

    In Italia 19 milioni di persone comprano online. Ma su Amazon e Ebay, come anche sulle piattaforme cinesi Alibaba e Taobao gira una quantità incalcolabile di prodotti di marca taroccati. Come si riconoscono? Basta scegliere dei marchi noti e fare una ricerca online. Se esce un prodotto con il prezzo molto diverso da quello originale, è probabile che sia un falso.

  • Inchiesta del 04 dicembre 2017

    Venduti

    di

    Collaborazione di Ilaria Proietti e Greta Orsi
    La vicenda Telecom sta facendo emergere la dismissione della grande azienda italiana, perché una parte importante dell’industria del nostro paese sta andando all’estero. La francese Vivendi, con appena il 23,9%, controlla Telecom, all’Ilva di Taranto arrivano gli indiani di Mittal. Le trattative con i sindacati sono in corso ma anche i ricorsi al Tar, e c’è il rischio che salti tutto: il ministro Carlo Calenda il 29 novembre ha bloccato i tavoli.

  • Inchiesta del 04 dicembre 2017

    Il lobbista che è in noi

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi e Carla Rumor
    Cosa sappiamo realmente di cosa fanno le lobby e soprattutto di chi sono i lobbisti? Poco o nulla: l’Italia è uno dei pochi paesi in Europa a non avere una legge che regolamenti il settore. A Bruxelles, invece, dove esistono regole molto stringenti, sono registrati presso il Parlamento europeo oltre undicimila lobbisti. Ma in realtà se ne stimano più del triplo. Quanto incidono sulle decisioni politiche le lobby? Per capirlo, Report vi racconterà la vicenda della sigaretta elettronica.

  • Inchiesta del 04 dicembre 2017

    L'isola delle parità

    di

    In Italia la parità retributiva tra uomo e donna è garantita dalla legge: per le stesse mansioni, dovrebbero guadagnare la stessa cifra. Eppure, secondo l'Istat esiste nel settore privato un divario del 12% tra gli stipendi di lavoratori e lavoratrici: questo perché ci sono meno donne ai vertici delle aziende, ma anche perché, a parità di ruolo e di lavoro svolto, la donna guadagna di meno. Il problema riguarda molti paesi e in Islanda, per risolverlo, hanno inventato uno strumento matematico...

  • Inchiesta del 27 novembre 2017

    L'occupazione tedesca

    di

    collaborazione di Eva Georganopoulou
    In Europa vince la linea di austerità tedesca che ha condizionato i paesi del Sud. Da parte sua, la Germania non fa abbastanza per ridurre il suo surplus commerciale, che fin dal 2012 continua a sforare la soglia raccomandata dall'Europa. Compete abbassando il costo del lavoro e riversando le sue merci a basso prezzo su tutto il continente. Scelte che separano anziché unire, che fanno deperire l’occupazione e la produzione degli altri paesi, che spengono le speranze di una Europa unita.- English text included

  • Inchiesta del 27 novembre 2017

    State uniti

    di

    Collaborazione di Andrea De Marco e Filippo Proietti
    Un’inchiesta in forma di simulazione: siamo gli Stati Uniti d’Europa. Un governo federale con un ministro degli esteri, un sistema di difesa unico, una sola politica fiscale e regole comuni su lavoro, previdenza e formazione. Un’area con un mercato unico dell’energia, con un euro che non genera più condizioni sfavorevoli per alcuni paesi e favorevoli per altri, una politica industriale e un sistema di ricerca di scala continentale. Quale sarebbe l’impatto sulla crescita e l’occupazione?

  • Inchiesta del 20 novembre 2017

    Un mare di ipocrisia

    di

    Collaborazione di Simona Peluso e Ilaria Proietti
    La rotta migratoria del Mediterraneo centrale dalla Libia verso l'Italia rappresenta l'80% dei flussi migratori dal Nord Africa verso l'Europa. Dal 2011 a oggi in Italia sono sbarcati oltre 700.000 migranti; quest'estate i flussi sono drasticamente crollati, per poi riprendere in questi giorni. Cosa è accaduto in Libia? Quali sono le politiche adottate dall'Europa e dall'Italia per gestire i flussi migratori e contrastare il traffico di esseri umani?
    Extra: Questa estate mentre crollavano gli sbarchi dalla Libia si riapriva la rotta tunisina

    All'interno: Il salvataggio di Francesca Ronchin

  • Com'è andata a finire del 20 novembre 2017

    La frazione di Prosecco

    di

    Ritorniamo sul prosecco, il vino spumante più venduto nel mondo. Gli ettari coltivati a prosecco sono arrivati a 30.000, erano circa 10.000 nel 2009. Ormai si parla di monocoltura, ma il rovescio di questo successo sono colture intensive a ridosso di case, scuole e impianti sportivi che nel periodo dei trattamenti con i pesticidi creano problemi agli abitanti delle zone in provincia di Treviso. A un anno dall’inchiesta sul vino e sulla frazione di Prosecco in provincia di Trieste andiamo a vedere quali sono le novità...

  • Inchiesta del 12 novembre 2017

    In cerca del paradiso

    di

    Collaborazione di Alessia Pelagaggi e Carla Rumor
    Quest’anno la squadra di Report entra per la prima volta come partner in ICIJ, il consorzio internazionale di giornalisti investigativi che da 20 anni si occupa di inchieste internazionali. Ora anche noi vi raccontiamo il nuovo scandalo offshore, i Paradise Papers, e capiremo come i ricchi fanno girare i soldi lontano da occhi indiscreti. - Nuovo aggiornamento del webdoc esclusivo - English text included

  • Inchiesta del 12 novembre 2017

    Un italiano a Panama

    di

    Collaborazione di Norma Ferrara
    Siamo entrati in possesso, in esclusiva, del database di un famoso studio legale di Panama. Si tratta dell’elenco dei clienti dell’avvocato italo-panamense Giovanni Caporaso. All’interno abbiamo trovato centinaia di italiani: alcuni sono piccoli e medi imprenditori, altri sono parenti di personaggi noti in Italia e altri ancora sono persone con precedenti penali, anche per mafia. English text included

  • Anteprima del 13 novembre 2017

    L'organizzazione

    Di Andrea Sceresini e Giuseppe Borello
    Due giornalisti si sono infiltrati con la telecamera nascosta nella "più grande chiesa del pianeta", sono stati interrogati con la macchina della verità e hanno dovuto confessare i dettagli più intimi della loro vita privata. Una volta arruolati, hanno dovuto lavorare fino a 13 ore al giorno, per un potenziale stipendio di circa 200 euro al mese.

  • Inchiesta del 06 novembre 2017

    Senior vs junior

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi e Alessia Cerantola
    Pianificare da giovani, pensare per tempo a come ci potremo mantenere quando saremo anziani, ogni paese si prepara a proprio modo. In America molti senior vendono la casa e si trasferiscono in Florida, ci sono intere comunità esclusivamente per gli over 55, vietate ai bambini e con strutture attrezzate per chi ha problemi. In Giappone si sperimentano comunità aperte, finanziate da tutti con l’assicurazione obbligatoria e al posto dei badanti usano i robot. E in Italia?

  • Inchiesta del 06 novembre 2017

    La scatola nera

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi e Silvia Scognamiglio
    Avete mai avuto l’impressione, facendo acquisti online, che il prezzo del prodotto che state guardando continui a cambiare un po’ troppo spesso? E quel viaggio che volete prenotare, com’è che sul vostro monitor compare tutt’altra cifra rispetto a quella che risulta, per lo stesso viaggio, al vostro amico sul suo smartphone? Non sarà che ci stanno creando intorno una gabbia di prezzi personalizzati perché, a forza di tracciare le nostre abitudini, hanno capito quanto ciascuno di noi può spendere?

  • Inchiesta del 06 novembre 2017

    Che polli!

    di

    Mentre sugli scaffali dei supermercati le uova scarseggiano e i prezzi subiscono un rincaro del 20%, negli allevamenti di mezza Europa continuano le operazioni necessarie a decontaminare i capannoni dal Fipronil, l'antiparassitario usato contro le pulci di cani e gatti ma vietato se gli animali sono destinati alla catena alimentare. Siamo andati sulle tracce di Mister Fipronil, che con il suo Dega16 ha contaminato milioni di uova...

  • In bocca al lupo Milena

    La tua squadra ti ringrazia e prende un impegno, che il tuo Report, finché ci saremo noi, sarà un presidio di informazione indipendente al servizio del pubblico. In una Rai e in una rete dove siamo stati e ci sentiamo ancora oggi liberi. Non so quello che deciderai di fare, qualsiasi cosa sia ti mandiamo il nostro grande in bocca al lupo.

  • Inchiesta del 30 ottobre 2017

    Il patrimonio

    di

    Collaborazione di Alessia Marzi e Carla Rumor
    Siamo in piena corsa all’“oro genetico”: il nostro dna. È in atto una rivoluzione nella medicina e nella scienza che avrà un enorme impatto sulla nostra vita. L’obiettivo è sconfiggere malattie che consideravamo incurabili e salvare milioni di vite. Ma il dna è uscito dai laboratori ed entrato nelle stanze della finanza, diventando un patrimonio conteso dai principali gruppi multinazionali che si sono lanciati a capofitto nel business. - English text included

  • Inchiesta del 23 ottobre 2017

    Socialmente umiliati

    di

    Lavorano “a nero” nei comuni da 22 anni. Dovevano essere di supporto, invece il blocco del turn over li ha resi indispensabili, si tratta dei lavoratori “socialmente utili”. Non hanno contributi perché percepiscono un sussidio dal ministero del Lavoro e una piccola integrazione dagli enti, anche quella priva di contributi previdenziali. All’Inps trasecolano! Non lo sapevano e manderanno un’ispezione in tutti i comuni che li utilizzano... Lavorano “a nero” per lo Stato e non sono i soli...

  • Inchiesta del 23 ottobre 2017

    Cioccolato amaro

    di

    Collaborazione di Michela Mancini e Simona Peluso
    Il cioccolato è così: una voglia improvvisa e non si può fare a meno di scartare la stagnola, scrocchiarlo e lasciarlo sciogliere in bocca. A soddisfare il nostro impulso ci pensa un settore industriale che nel mondo fattura ogni anno più di 100mld di dollari. Si dividono il mercato una decina di multinazionali. Il prezzo del cacao, l'ingrediente primario, è stabilito nelle borse di Londra e New York attraverso strumenti finanziari trattati non solo dai produttori ma anche da fondi speculativi... - English text included

Rai.it

Siti Rai online: 847