Rai 3
Televideo

Puntata del 06/05/2007

Cara politica: consorzi bonifica rifiuti in Campania

In onda domenica 6 maggio 2007

di - Società

Inchiesta: Com'è andata a finire
Autori: Bernardo Iovene
Argomenti: Società
Stagioni: 2007

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Torniamo in Campania con un aggiornamento, poiché siamo di nuovo in emergenza rifiuti. Ce ne eravamo occupati a novembre, monnezza ovunque e chi avrebbe dovuto provvedere si tirava le dita.  

BERNARDO IOVENE
E adesso cosa state facendo?

UOMO1
Niente.

BERNARDO IOVENE
Non fate niente?

UOMO1
No. Non ci mettono a fare niente.

BERNARDO IOVENE
E state qua senza far niente?

UOMO 2
Niente! Perché dobbiamo uscire a turni con i mezzi perché stanno tutti rotti.

BERNARDO IOVENE
Che cosa fate?

UOMO 3
No che cosa facciamo, dovremmo fare la raccolta differenziata...ma come vedi, non facimmo proprio niente.

BERNARDO IOVENE
Quanto prendete al mese voi?

UOMO1
Eh, dipende, la paga base...chi prende 1.200, 1.300, 1.150.

UOMO 4
Non ci sono mezzi a sufficienza. I mezzi sono tutti rotti.

BERNARDO IOVENE
Tutti rotti questi?

UOMO 4
Tutti rotti fino a là, fino a dove stanno i bidoni là sono tutti rotti. Sono una trentina di mezzi.

UOMO 2
Ma siamo noi i meccanici.

BERNARDO IOVENE
Perché non li riparate questi mezzi? C'è una ruota bucata, perché non la cambiate?

UOMO 2
Perché non abbiamo più da dove prendere.

UOMO 5
Invece di fare la raccolta dentro il bacino di Napoli 1 a Quagliano la fanno i privati.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
In Campania dal 1999 sono stati creati 18 consorzi con 2400 dipendenti. Nei 3 consorzi della provincia di Napoli si pagano 850 lavoratori che non lavorano. Dovrebbero fare la raccolta differenziata, ma i comuni, che sono i proprietari e i soci dei consorzi, affidano il servizio ai privati, e così gli operai non lavorano, gli automezzi sono rotti e le condizioni igieniche sono da quarto mondo.

BERNARDO IOVENE
Dico, Lei lo sa la situazione che c'è in questi posti dove la gente va lì e non lavora e sta lì, non ha il vestiario...

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Ma forse in altri bacini...

ERNARDO IOVENE
...Non ha il vestiario...

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Non è possibile, guardi. In questi giorni...

BERNARDO IOVENE
Non ha l'infermeria, non ha...

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Non so chi gliele ha dette queste cose.

BERNARDO IOVENE
Senta però quanta gente lavora ogni giorno? Lei lo sa, cioè su 360 quante persone lavorano?

GENNARO MOLA- Assessore alla nettezza urbana di Napoli
Mah, io presumo che lavorino tutti. Lavorano male, in condizioni difficili.

BERNARDO IOVENE
Cioè Lei dice che lavorano tutti?

GENNARO MOLA- Assessore alla nettezza urbana di Napoli
Dovrebbero lavorare tutti.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Il comune di Napoli non ha mai costituito sulla carta questo consorzio, vuole chiuderlo, e assumere i lavoratori nell'Azienda Comunale ASIA.

GENNARO MOLA- Assessore alla nettezza urbana di Napoli
 O questi sono inseriti in un'azienda seria che lavora oppure sarà complicato e difficile assicurarsi che questi lavoratori lavorino.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Lo smaltimento dei rifiuti in Campania è commissariato da 12 anni.
La relazione della Commissione parlamentare d'inchiesta, votata all' unanimità accusa i commissari, di aver sprecato milioni di euro e di non aver impedito alla camorra di continuare a  fare affari sul ciclo dei rifiuti. Accuse precise sono anche il commissariato di Bassolino.

BERNARDO IOVENE
Però ci sono delle accuse precise anche al suo commissariamento, cioè sui costi, sulle consulenze pagate e mai utilizzate anche valide insomma, di sprechi...Ha letto tutta quella parte?

ANTONIO BASSOLINO- Presidente Regione Campania
Ho letto, ho letto e vi sono anche indagini della magistratura.  

BERNARDO IOVENE
Vabbè ma Lei dica qualcosa, insomma cioè Lei non può dire: " Sarà la magistratura!" cioè insomma Lei c'era, no?

ANTONIO BASSOLINO- Presidente Regione Campania
Noi ci siamo mossi dentro la legalità e mossi unicamente nello sforzo di togliere i rifiuti dalle strade.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Intanto questo è lo spettacolo che normalmente subiscono i cittadini fuori dalle loro case.

UOMO 6
E sono anche trapiantato di fegato da 8 mesi! 

BERNARDO IOVENE
Questa è la bolletta della spazzatura?

UOMO 6
Si, si, questa adesso è arrivata. Sono 257 euro per 8 mesi.

BERNARDO IOVENE
8 mesi? Cioè Lei che abita qua e c'ha questo spettacolo qua davanti tutti i giorni?

UOMO 6
Ecco qua, come apro la finestra prendo l'aria fresca la mattina.

BERNARDO IOVENE
Tutti i giorni?  

UOMO 6
Tutti i giorni!

BERNARDO IOVENE
E questa è la bolletta....

UOMO 6
Questa è la bolletta che devo pagare.

BERNARDO IOVENE
Che deve pagare.

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Abbiamo visto che i tre i consorzi della provincia di Napoli che dovrebbero fare la raccolta differenziata non lavorano. L' emergenza rifiuti continua, nonostante la Campania sia commissariata da 14 anni, che vuol dire stanziamento di fondi e poteri straordinari. L'ultimo atto è stato il commissariamento del commissariamento con un ulteriore stanziamento di 20 milioni di euro. In questi 7 mesi qualcosa è successo: Bassolino è stato rinviato a giudizio con l'accusa di truffa ai danni dello stato e frode in pubbliche forniture, la procura ha acquisito la nostra cassetta e aperto un'indagine sui consorzi! Bernardo Iovene è tornato  là da dove era partito.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Dopo 7 mesi davanti alla casa del signore trapiantato di fegato non è cambiato nulla.

UOMO 6
Qua più si va avanti più si peggiora!

BERNARDO IOVENE
Ma ieri sera l'hanno bruciata questa?

UOMO 6
Ieri sera l'hanno bruciata e abbiamo sentito un odorino specialissimo, che fa bene ai polmoni... quella mi pare che si chiama diossina! E si riempiono i polmoni di quella cosa là.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Non è cambiato nulla nelle strade, piene di spazzatura anche fuori la sede della società addetta alla raccolta.

BERNARDO IOVENE
Io sono venuto sette mesi fa era così. Sono tornato tre mesi fa ed era così, sono tornato oggi ed era così, è sempre così

LUIGI CREDENDINI - Amm. Delegato Melito Multiservizi
E' diventato proprio un posto di discarica abusiva. Quindi noi che siamo aziende che raccogliamo come facciamo insomma ad anticipare questi fenomeni?

BERNARDO IOVENE
Cioè se qui diventa una discarica uno si organizza per non farla diventare, ci mette dei vigili urbani, ci mette qualcuno, non lo so.

LUIGI CREDENDINI - Amm. Delegato Melito Multiservizi
Sicuramente, questo è uno dei motivi che li evidenziamo pure nell'intervista prima.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Insomma non c'è controllo e le discariche sono piene, i camion non li fanno scaricare.

BERNARDO IOVENE
Lei rischia di stare qua 12 o 13 ore?

UOMO 7
No di più, pure 24 ore!!

UOMO 7
Anche domani mattina possiamo scaricare  

BERNARDO IOVENE
Voi dormite qua?

UOMO 8
Sì, parecchie volte dormiamo qua.

BERNARDO IOVENE
Dentro ai camion?

UOMO 8
Sì.

BERNARDO IOVENE
Della spazzatura?

UOMO 8
Sì.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
E i lavoratori in fila costano.

BERNARDO IOVENE
Lei prende gli straordinari?

UOMO 8
Sì gli straordinari.

BERNARDO IOVENE
E alla fine chi paga?

UOMO 9
E' sempre a carico del cittadino, questa è la fine!

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
E il cittadino non è solo quello Campano, infatti lo smaltimento dei rifiuti è a carico del Commissariato di governo che dovrebbe ricevere i soldi dai comuni che incassano le bollette dei cittadini.

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
La verità vera è che molti comuni questa tassa non la versano al commissario. Sono in dissesto finanziario e non ci pagano.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Alla fine paghiamo tutti noi. Bertolaso ha avuto dallo stato 20 milioni di euro che sono serviti a pagare lo stipendio ai dipendenti dei consorzi che dovrebbero fare la raccolta differenziata che  costano 5 milioni di euro al mese. In 14 anni La Campania ha avuto 1 miliardo e 300 milioni di euro e i vari commissari hanno lasciato  oltre 500 milioni di debiti.

BERNARDO IOVENE
500 milioni di euro?

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
550 per essere precisi. Una piccola Parmalat pubblica, con appunto debiti enormi, cassa praticamente vuote e tutta una serie di esigenze.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
E veniamo ai consorzi, Bertolaso appena arrivato ha istituito un team coordinato da Ultimo, l'ufficiale dei Carabinieri che arrestò Riina, e così dalle ispezioni è venuto fuori che i dirigenti dei consorzi non se la passano male.

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
Auto di rappresentanza, abitualmente di marca tedesca con cilindrate superiore ai 3000 centimetri cubici, con tutta una serie di consulenze incrociate. Io presidente del Consorzio x do a te una bella consulenza, presidente del consorzio  y....

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
E viceversa. E i costi crescono. Poi è stata emanata un'ordinanza che obbliga i comuni ad avvalersi, in via esclusiva, per il servizio della raccolta differenziata, dei Consorzi di bacino.

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
Quindi qualsiasi comune che appalta ad un'altra struttura estranea al consorzio sta commettendo un errore se non addirittura un reato.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Se non si utilizzano i consorzi, e quindi questi lavoratori, nei comuni arriveranno dei commissari ad acta.

BERNARDO IOVENE
Questo consorzio quanti comuni serve?

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Dovrebbe servire 20 comuni.

BERNARDO IOVENE
E invece?

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Solo 5.

BERNARDO IOVENE
Lei deve andare in questi comuni e dire "Qua c'è un'ordinanza, io devo rispettarla e devo fare la raccolta differenziata in modo esclusivo! O no?"

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Sicuramente, io a tal proposito ho chiesto al commissario Bertolaso, la nomina del commissario ad acta all'interno dei comuni che non ottemperavano all'opcm.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
C'è da dire che si opera in una zona senza controllo, dove i vandali non mancano,  queste sono denunce di cassonetti bruciati o scomparsi a Melito.

BERNARDO IOVENE
Voi avete messo i cassonetti, la maggior parte ve li hanno bruciati ....

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Bruciati e scomparsi!

BERNARDO IOVENE
Bruciati e scomparsi.

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Sì.

BERNARDO IOVENE
Scomparsi?

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Sì. Purtroppo sì.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Intanto sia i mezzi che le condizioni dei lavoratori, pagati dalla presidenza del consiglio, restano in queste condizioni.

BERNARDO IOVENE
I mezzi non ci sono ancora? Cioè da sette mesi a questa parte non è cambiato nulla?

UOMO 10
No da sette anni che non è cambiato nulla, no da sette mesi... da sette anni!

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Stesse condizioni nel bacino di Napoli città. Sporcizia dappertutto e lavoratori a spasso.

UOMO 11
La busta paga...

BERNARDO IOVENE
1.260?

UOMO 12
No quello è compreso l'assegno.

BERNARDO IOVENE
Lei che ha fatto oggi?

UOMO 13
Niente!

BERNARDO IOVENE
Lei che ha fatto oggi?

UOMO 14
Niente!

BERNARDO IOVENE
Lei che ha fatto oggi? Lei oggi che ha fatto?

UOMO 15
Niente!

UOMO 16
Oggi non ho lavorato.

BERNARDO IOVENE
Lei ha lavorato?

UOMO 17
No, come lui.

BERNARDO IOVENE
Lei ha lavorato oggi?

UOMO 18
Sono stato presente nella struttura.

BERNARDO IOVENE
Lei ha lavorato oggi?

UOMO 19
No

BERNARDO IOVENE
Lei ha lavorato oggi?

UOMO 20
No

BERNARDO IOVENE
Lei ha lavorato oggi?

UOMO 21
Mai lavorato!

BERNARDO IOVENE
Lei ha lavorato oggi?

UOMO 22
Un po'.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
L'assessore competente non vuole parlare delle sue  responsabilità sulle condizioni sia della struttura che dei dipendenti perché ha intenzione di chiudere il Consorzio e assumere i dipendenti nell'Asia.

GENNARO MOLA - Ass. Nettezza Urbana Comune di Napoli
Ma comunque è inutile con questa domanda retorica, con questa domanda retorica che lei mi rivolge  continuamente, io sto risolvendo il problema per metterli a lavorare seriamente. Questa domanda retorica per farle dire lavorano o non lavorano, mi interessa fino ad un certo punto.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
L'assessore per farli lavorare vuole spostarli dal consorzio all'ASIA, che è la società partecipata del comune, ma loro no ci stanno perché qui hanno il quarto livello all'ASIA passerebbero al terzo.

BERNARDO IOVENE
Che qualifica ha?

UOMO 24
Addetto al trattamento, al riciclaggio eccetera.

BERNARDO IOVENE
Se passa alla Asia che succede?

UOMO 25
Non mi vogliono riconoscere il quarto livello con questa qualifica.  Andando sempre a fare la raccolta.

BERNARDO IOVENE
Lei viene declassato?

UOMO 25
Bravissimo, dal quarto al terzo livello.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Di qui il muro contro muro, l'assessore non se la sente di dare ai lavoratori del consorzio una qualifica superiore agli altri 2200 lavoratori dell'ASIA e fuori onda, ci spiega bene perché.

GENNARO MOLA - Ass. Nettezza Urbana Comune di Napoli - FUORI ONDA
Siccome stavano in una situazione precaria, sono andati alla Regione Campania a fare commenti e a protestare ed hanno ottenuto corsi di formazione. E attraverso il corso di formazione anch'esso probabilmente fatto ad acqua di rose, si sono presi il quarto livello. Avete faticato mai per arrivare al quarto livello? Chiaro o no? Ecco perché è inaccettabile moralmente per me che quello entra dentro praticamente nella Asia dove ci stanno i lavoratori che si fanno "un mazzo" così da anni, specie nei momenti di crisi eccetera, vengono loro e hanno un livello superiore a quello? E come la devono prendere quei lavoratori? Che cosa si potrebbe dire su di loro?! Posso dirti quanti camion sono stati mandati dall'Asia e dopo dieci giorni vengono rotti, le centraline, i fanalini, le coppe, per non uscire, per non lavorare, che vuoi? Che vuoi sape'?

BERNARDO IOVENE
Questo.

GENNARO MOLA - Ass. Nettezza Urbana Comune di Napoli - FUORI ONDA
Eh, e invece praticamente la cosa è soltanto che non li fanno lavorare. Perché la gente è convinta praticamente sta lì come un problema sociale e qualcuno gli deve dare da mangiare. E' chiaro, poi la terza attività, il secondo mestiere, quelli guadagnano più di me e voi! Chiaro no? Molti di loro guadagnano più di noi: chi c'ha la bancarella, chi c'ha il negozio, la moglie che c'ha il negozio, chi fa altre attività. Loro hanno solo la speranza che in qualche modo si può ricostruire il bacino, loro riescono così dipendenti comunali per cui sono libero di non far niente per tutta la vita. Perché è chiaro che nell'Asia devono lavorare, perché nell'Asia ci saranno altri lavoratori che non gli consentono di lavorare. E va a domandare a quelli che li devono gestire quante minacce hanno ricevuto.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Nel bacino NAPOLI 1, dopo aver girato delle interviste è arrivato un responsabile.

UOMO ANONIMO
Mi da la cassetta...

BERNARDO IOVENE
No, io no le do niente!

UOMO ANONIMO
Lei non puo' registrare qua

BERNARDO IOVENE
E non registrare

UOMO ANONIMO
No, adesso lei mi da la cassetta...

BERNARDO IOVENE
No, io non le do nessuna cassetta!

UOMO ANONIMO
Allora lei non si muove da qua!

BERNARDO IOVENE
Ma io mi muovo, vado dove voglio! Lei non mi dice di fare nulla!

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Hanno chiuso i cancelli minacciando di non farci uscire se non consegnavamo la cassetta e allora l'abbiamo sostituita.

BERNARDO IOVENE
Mi hanno sequestrato la cassetta altrimenti non mi facevano uscire.

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Ma veramente?

BERNARDO IOVENE
Eh!

GIOVANNI PANICO- Presidente Consorzio Bacino Napoli 1
Mi sembra una cosa assurda! Però io la invito a fare denuncia, se lei mi indica chi è io lo denuncio sic et simpliciter senza....

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Nell'altro consorzio di Castellammare di Stabia è stato inviato un commissario di Bertolaso, 7 mesi fa questi 256 lavoratori non facevano nulla e oggi..

BERNARDO IOVENE
Attualmente non fanno nulla?

ANTONIO SENNI - Commissario Consorzio Napoli 3
Attualmente non fanno nulla da quasi due anni.

BERNARDO IOVENE
Lei è un commissario, no. Ha visto la situazione, le cause è riuscito a determinarle?

ANTONIO SENNI - Commissario Consorzio Napoli 3
Ma ripeto, qui è difficilissimo fare questo qua perché innanzi tutto qui scompaiono le carte...

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Man mano che verrà applicata l'ordinanza della Presidenza del Consiglio oltre ai servizi arriveranno anche i lavoratori delle società dei comuni  e tutti confluiranno negli ATO, ambiti territoriali ottimali, e anche se non servono, non si possono licenziare, lo ribadisce l'ultima legge regionale a firma di Bassolino.

ANTONIO SENNI - Commissario Consorzio Napoli 3
Arriveranno 800 persone, qui noi saremo 1200 persone, rispetto alle 256 che siamo adesso.

BERNARDO IOVENE
Voi non le potete rifiutare questi lavoratori? Cioè chi è che ve li ha imposti? Chi è che ve li impone?

ANTONIO SENNI - Commissario Consorzio Napoli 3
Io non sono un giurista però sembra che sia per contratto, per legge...

BERNARDO IOVENE
Ho capito, ma servono 1200 lavoratori per fare quello che dovete fare?

ANTONIO SENNI - Commissario Consorzio Napoli 3
Assolutamente no.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Nessuno ha mai fatto un conto di quanti siano gli addetti alla raccolta dei rifiuti in Campania. Ci ha pensato  La protezione civile e ha calcolato che tra consorzi e società partecipate sono 12.000, cioè uno ogni 400 abitanti, mentre la media italiana è 1 ogni 9000 abitanti.

BERNARDO IOVENE
Per ogni operatore che c'è in media qui ce ne sono 10, 15 20 in più, 20 di più!

MARIELLA MAFFINI - Resp. RD Commissariamento di Governo
Sì.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Non è possibile, là dove a Roma o a Milano ce n'è uno in Campania ce ne sono 25?  E sapete perché sono così tanti?

BERNARDO IOVENE
Lei quando è stato assunto da chi è stato assunto?

UOMO 26
Da amici politici, giustamente senza fare nomi, da politici.

BERNARDO IOVENE
E ha dovuto dare qualcosa in cambio?

UOMO 26
E ci sta il fatto dei voti, in campagna elettorale, questa cosa qua.

BERNARDO IOVENE
Lei è stato assunto da una di queste società?

UOMO 27
Sì.

BERNARDO IOVENE
Tramite il politico di turno?

UOMO 27
Sì.

BERNARDO IOVENE
E' normale?

UOMO 27
Sì, come tutti gli altri!

BERNARDO IOVENE
Anche lei è stato assunto tramite conoscenze politiche?

UOMO 28
Sì.

BERNARDO IOVENE
Chi non ha conoscenze politiche...

UOMO 28
Secondo me non può mai lavorare!

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
In questo consorzio che si presenta in queste condizioni esterne,  andranno i lavoratori di una società partecipata da vari comuni, ma i conti non tornano, ci sono 10 lavoratori in più.

BERNARDO IOVENE
Ci sarebbero 10 in esubero.

PAOLINO ROMANO - Direttore Generale Consorzio Caserta 2
Certamente.

BERNARDO IOVENE
Voi non siete intenzionati a prenderli?

PAOLINO ROMANO - Direttore Generale Consorzio Caserta 2
Noi non possiamo prenderli perché il corrispettivo che ci da il comune è commisurato ai lavoratori che servono sul proprio quartiere.

BERNARDO IOVENE
Percui ci sono 10 lavoratori in esubero che ha assunto questa società, cioè chi li pagava?

PAOLINO ROMANO - Direttore Generale Consorzio Caserta 2
Questo non lo so.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
I lavoratori sono in lotta e non fanno mistero di come sono stati assunti.

BERNARDO IOVENE
Anche lei assunto per conoscenze politiche?

UOMO 29
Sì.

BERNARDO IOVENE
E adesso rimane a piedi?

UOMO 29
Si spera di no!

BERNARDO IOVENE
Insomma lei chiede di essere integrato nei consorzi di bacino?

UOMO 29
Esatto.

BERNARDO IOVENE
Anche lei sta rischiando il posto di lavoro?

UOMO 29
Certamente!

BERNARDO IOVENE
Anche lei assunto però tramite conoscenze...

UOMO 29
Certamente.

BERNARDO IOVENE
Sei stato assunto da una società tramite conoscenze...

UOMO 30
Sì. Conoscenze politiche.

BERNARDO IOVENE
E adesso rischi il posto?

UOMO 31
Sì.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
I politici dei due comuni non sanno nulla.

BERNARDO IOVENE
Lei non ha sistemato nessuno in questa società?

ANDREA LETTIERI - Sindaci di Gricignano di Aversa
No di sistemare non mi tocca proprio!

BERNARDO IOVENE
Cioè non ha fatto assumere nessuno lei?

ANDREA LETTIERI - Sindaci di Gricignano di Aversa
No.

BERNARDO IOVENE
C'è qualche altro politico che li ha assunti allora?

ANDREA LETTIERI - Sindaci di Gricignano di Aversa
No assolutamente, che io sappia no.

BERNARDO IOVENE
Senta, lei neanche sa niente di questi lavoratori che vengono assunti tramite conoscenze politiche?

GIACOMO DI RONZA - Ass. Ambiente Comune di Gricignano
No, nel modo più assoluto.

LUCA DIANA - Ass. Lav. Pubblici Comune di San Cipriano
No non è niente vero.

BERNARDO IOVENE
Lei è un politico?

LUCA DIANA - Ass. Lav. Pubblici Comune di San Cipriano
Sì sono un politico, ma non ho fatto assumere nessuno.

BERNARDO IOVENE
Mai nessuno ha fatto assumere?

LUCA DIANA - Ass. Lav. Pubblici Comune di San Cipriano
Nessuno, mai nessuno.

BERNARDO IOVENE
A san Cipriano di Aversa non ha fatto assumere nessuno?

LUCA DIANA - Ass. Lav. Pubblici Comune di San Cipriano
Luca Diana non ha fatto assumere nessuno.

DOMENICO MEROLLA - Segretario CISAL
Questi lavoratori sono stati assunti non per concorso ma per segnalazioni politiche, quando sono trascorse le campagne elettorali non vogliono più essere riconosciuti da alcuni delle amministrazioni comunali.

BERNARDO IOVENE
Senta però questa Campania non fa altro che chiedere dei soldi allo stato. In questa situazione il cittadino italiano come si deve porre rispetto a questa cosa qua?

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
Deve fare un'ennesima ulteriore apertura di credito.

BERNARDO IOVENE FUORI CAMPO
Oggi  i rifiuti non si possono  esportare fuori dalla Campania,  le altre regioni non li vogliono più perchè non venivano pagate. E Bertolaso  si sta battendo contro i comitati cittadini per aprire 5 discariche.

BERNARDO IOVENE
E le farà?

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
Penso proprio di sì.

BERNARDO IOVENE
I politici del posto vi sono vicini in questa battaglia?

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
I politici del posto si fanno la guerra a vicenda.

BERNARDO IOVENE
E' solo?

GUIDO BERTOLASO - Capo Dip. Protezione Civile
Sono solo con la mia squadra, sono solo con l'appoggio della Presidenza del Consiglio e mi possono permettere anche sommessamente, penso anche con l'appoggio del Presidente della Repubblica.

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Da uno studio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Istituto Superiore di Sanità, Cnr, Osservatorio Epidemiologico, nei comuni di Acerra, Bacoli, Caivano, Giuliano, Aversa, Castelvolturno, Marcianise, Villa Literno, c'è un tasso di mortalità superiore al 10 % risPetto alle altre province campane, e il rischio di malformazioni congenite è dell'80%. Questo è poi il risultato alla fine della partita. E se non se ne esce con il capo della protezione civile appoggiato dal presidente del consiglio e dal presidente della repubblica...

Rai.it

Siti Rai online: 847