Rai 3
Televideo

Puntata del 09/06/2003

VELENO LIGHT

in onda il 09.06.03

di - Salute

VELENO LIGHT

Autori: Sabrina Giannini
Inchiesta: Com'è andata a finire
Stagioni: 2003
Argomenti: Salute

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Prendiamo le sigarette light, c'è scritto che provocano il cancro. Ma solo un pò. Sono una bufala e lo avevamo dimostrato 3 anni fa, ma il provvedimento dell'Antitrust é arrivato solo ad aprile.


SINTESI

AUTRICE
Da due mesi queste sigarette hanno un destino in comune: sono leggere, super o ultra leggere, quindi sono prodotte con una miscela di tabacco che contiene meno condensato e meno nicotina di quelle normali, ciò nonostante le diciture sulla loro leggerezza, sono state giudicate pubblicità ingannevoli dall'Autorità garante della concorrenza ed il mercato.

D - Per un certo periodo hai fumato anche normali. Per quanto tempo?

PASSANTE
Per circa due o tre mesi.

D - Due, tre mesi&E quante ne fumavi?

PASSANTE
Una decina al giorno.

D - Mentre adesso quante ne fumi?

PASSANTE
Un pacchetto. La mia testa sta meglio a pensare che le fumo leggere.

AUTRICE
Dipende da quello che dicono le statistiche e le statistiche adesso ribaltano completamente la convinzione scientifica secondo la quale un minor tasso di condensato fa diminuire anche il rischio di contrarre le malattie. Infatti un imponente studio statunitense pubblicato nel 2001 ha rilevato che negli ultimi decenni l'incidenza del tumore al polmone negli Stati Uniti non é diminuita, pur essendo diminuita la quantità di condensato nelle sigarette.
Anzi, il tumore al polmone é aumentato nelle donne che, come si sa, prediligono le sigarette leggere.

TABACCAIO
Chi fuma leggero in proporzione almeno, almeno fuma un pacchetto di sigarette in più, oppure 10 ,15 sigarette in più al giorno.

D - Come fai a dirlo?

TABACCAIO
Dalla vendita. Quando arriva un mio cliente che fuma un pacchetto di Malboro, le Malboro, viene qua e ne compra uno.
Esempio: viene una persona a prendere un pacchetto di Philip Morris One e prende sempre due al giorno.

D - One cosa vuol dire?

CLIENTE
Uno di nicotina, uno di concentrato.

D - E quindi sono?

CLIENTE
Sono&fanno male uguale, sono più leggere.

D - Come mai compra queste così leggere?

CLIENTE
Perché mi sono abituata. Perché fumerei anche l'aria se fosse possibile accenderla.

AUTRICE
La Philip Morris, condannata per le diciture ingannevoli sei mesi prima delle altre aziende, ha fatto ricorso al Tar del Lazio.
Ma comunque vadano le cose il cambiamento é in atto e va oltre i confini italiani, visto che, con questa direttiva, la Comunità Europea a partire dal 30 settembre di quest' anno metterà al bando le stesse diciture giudicate ingannevoli dall'Antitrust. Ma la Comunità Europea non ha modificato il sistema della Smoking Machine e questo, nonostante sia stato provato scientificamente che il metodo sottostima i valori, come si legge anche in questo rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.
In altre parole, resta l'inganno perché il fumatore non sa che quei livelli mentono.

Rai.it

Siti Rai online: 847