Rai 3
Televideo

Puntata del 14/10/2013

Sparala grossa

di - Economia

Sparala grossa

Argomenti: Economia
Autori: Stefania Rimini
Stagioni: 2014

Siamo bombardati di luoghi comuni, propaganda e favole che una classe politica incapace di portarci fuori dalla crisi ci somministra per tenere a bada la nostra ansia. Sarà vero che l’Imu ha fatto crollare i prezzi delle case? Allora come mai continuano a costare così tanto? E i nuovi posti di lavoro attivabili con il piano lanciato a giugno dal Governo, sono davvero 100 o 200mila, come dichiarano? C’è chi dice anche che il fiscal compact ci obbligherà dal 2015 per 20 anni a fare delle manovre da 45 miliardi all’anno: è una sparata?

E poi il debito: siamo riusciti finora a spingere più in là il dissesto ma lo stock di debito pubblico e privato ci sta affondando. La soluzione dei nostri guai è come sostengono alcuni quella di fare una patrimoniale? O magari possiamo uscirne in maniera indolore chiamando la BCE, perché stampi euro e ci compri i titoli? E l’alternativa qual è, entrare in un programma di assistenza europeo o uscire dall’euro?

Intanto ora dovrebbe arrivare l’ennesimo piano per attrarre investimenti dall’estero, come mai quindi le imprese italiane stanno scappando? Ce ne raccontano tante, ma siccome arriva il momento in cui la realtà prende il sopravvento, è meglio avere gli strumenti per capire che cosa implicano certe dichiarazioni e che tipo di scenario abbiamo davanti nei prossimi mesi.



Per visualizzare questo documento è necessario un plugin Pdf. E' comunque possibile scaricare il file


NOTA DEL 18/10/2013
A proposito dell'iniziativa della Regione Veneto di garantire gli esami diagnostici anche alla sera e nei giorni festivi, facciamo presente che nella puntata di Report del 14 ottobre noi non abbiamo mai detto che le tac e le risonanze magnetiche all'ospedale di Padova "lavorano di notte perché vengono tenute chiuse di giorno". E nemmeno abbiamo inteso dire che la situazione è da imputare a dei furbi o al fatto che i medici non lavorerebbero abbastanza. Il motivo per cui alcune attrezzature diagnostiche non funzionano a pieno regime mattina e pomeriggio e in quanti ospedali ciò si verifica lo stanno indagando i competenti uffici regionali. Report si è limitato a verificare la fondatezza delle segnalazioni che da più parti ci sono arrivate, sulla base dei turni di lavoro mensili del personale e andando a vedere di persona. Torneremo sul tema in futuro per vedere i risultati definitivi della sperimentazione regionale.


NOTA DEL 22/10/2013 
A fronte delle dichiarazioni del governatore della Regione Veneto Zaia, siamo costretti a ricordare che il servizio di Report del 14 ottobre ha mostrato ben 6 macchine non funzionanti in un turno di pomeriggio all'ospedale di Padova, tra Tac e Risonanze Magnetiche. Quindi non sono solo 2, come sostiene il governatore . Abbiamo potuto controllare nei reparti di Pediatria, Ortopedia e alla Piastra radiologica. Ma anche la mammografia, che non abbiamo potuto vedere, risultava spenta stando al foglio turni del personale. Quel che più conta è che i "buchi" sono evidenti dal foglio mensile degli orari del personale: basta guardarlo per capire quanti esami in più si potrebbero fare in un mese se le attrezzature funzionassero a pieno regime, non solo la sera ma anche di giorno. Auguriamo buon lavoro per l'apprezzabile iniziativa di tenere aperti gli ospedali la sera, per cui c'è ancora molto da fare anche stando alle segnalazioni che continuano ad arrivarci su altre realtà ospedaliere in Veneto. Scarica il PDF

Rai.it

Siti Rai online: 847