Rai 3
Televideo

Puntata del 21/10/2007

Evasori In archivio

In onda domenica 21 ottobre 2007

di

Autori: Sabrina Giannini
Inchiesta: Goodnews
Stagioni: 2008

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Avete mai provato a chiedervi di come si fa a trovare i soldi di una persona soggetta ad accertamento o presunto evasore totale? Bisogna fare il giro di tutte le Banche che poi ti rispondono con comodo. Per questo nel '91 era stata istituita l'anagrafe dei conti correnti, che vuol dire, digiti un nome e vedi in quale banca sono stati fatti i depositi, se sono stati fatti degli investimenti e dove, assicurazioni, fiduciarie, intermediari, finalmente dopo 16 anni questa anagrafe il Ministero dell'Economia, questa anagrafe l'ha resa operativa. Almeno in questo adesso possiamo chiamarci europei.
Sabrina Giannini.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Non sarà una buona notizia per tutti. Non lo sarà per esempio per gli evasori fiscali. All'agenzia delle entrate c'e' un nuovo archivio, quello dei conti correnti. L'anagrafe fu istituita da una legge nel 1991. Una legge, però, rimasta sulla carta. Ben 12 governi, nell'arco di 16 anni, l'hanno dimenticata in un cassetto, fino a quando il ministro Bersani l'ha riesumata inserendola nella contestata legge entrata in vigore l'anno scorso.

SILVIO BERLUSCONI -CASA DELLE LIBERTA'
"E rischia di trasformare così il nostro Stato in uno Stato di polizia tributaria!"

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Come la Germania, l'Olanda, la Francia, la Spagna e tutti gli altri paesi che, volendo contrastare l'evasione fiscale, hanno l'anagrafe dei conti correnti che funziona cosi': si accede a un archivio centrale che raccoglie i dati provenienti da tutti gli istituti finanziari. Basta inserire il nome del soggetto su cui si sta facendo l'accertamento per verificare se è intestatario di conti correnti, assicurazioni, o altri depositi. La piu' ovvia delle soluzioni, che in Italia però fino a poche settimane fa non esisteva. L'accertamento era molto piu' complesso.

FRANCESCO CAROFIGLIO -C.TE GDF NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA - SICILIA
La procedura prevede una forma di comunicazione diretta nei confronti delle circa 950 banche esistenti sul territorio nazionale e poi di tutte le altre istituzioni finanziarie.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
In altre parole: l'accertatore doveva domandare per iscritto agli oltre mille operatori bancari e finanziari italiani: "Scusi, per caso tizio ha un deposito presso di voi? Saluti e fateci sapere...ma con calma".

VINCENZO TOMEI -GUARDIA DI FINANZA- MILANO
La banca entro 60 giorni deve inoltrare una risposta. Se la banca si trova in difficoltà, chiede una proroga di ulteriori 30 giorni.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
E cosa succede quando l'indagine riguarda il patrimonio di un presunto mafioso?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Questa massa di fogli qui sono tutte risposte bancarie per lo piu' di un solo soggetto.

SABRINA GIANNINI
Mafioso?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Mafioso!

SABRINA GIANNINI
Visto che la risposta ve la devono dare solo se è positiva, quelle sono risposte positive?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Positive, si!

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Le centinaia di risposte giunte dalle banche, assicurazioni e operatori finanziari che confermano l'esistenza di depositi collegati al presunto mafioso e ai suoi prestanome. Mesi di indagine, persi a inoltrare le richieste e ad aspettare le risposte.

SABRINA GIANNINI
Sapete che questo ha un tenore di vita sproporzionato?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Si, si, si.

SABRINA GIANNINI
Non perché c'è un procedimento penale?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
C'è un procedimento penale...

SABRINA GIANNINI
Ah, c'è anche un procedimento penale

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
...però abbiamo già, in fase di indagini preventive, individuato anche il suo tenore di vita.

SABRINA GIANNINI
Altissimo?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Altissimo!

SABRINA GIANNINI
Rispetto a...?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Rispetto ad un reddito pari a 5 mila euro nel 2002.

SABRINA GIANNINI
Come minimo è un evasore fiscale?

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Come minimo è un evasore fiscale! A noi risulta essere invece un soggetto indagato per reati tipo usura e altri reati.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Un paese con un tasso di criminalità organizzata come il nostro, non ha voluto per anni indagare seriamente sul patrimonio dei mafiosi. Le norme permetterebbero il sequestro preventivo dei beni e dei soldi. Sarebbe opportuno trovarli tempestivamente per congelarli prima che scompaiano su altri conti, nei paradisi fiscali. Il controllo telematico, via computer, consentirebbe ricerche rapide, invece si procede recapitando a mano le notifiche in tutti gli istituti finanziari e assicurativi italiani, cominciando da quelli con sede Palermo...

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Dopodiché facciamo un'estensione a livello nazionale, dove noi interessiamo tutte le banche d'Italia, presenti sul territorio nazionale, interessando i comandi competenti per territorio...Dove c'è una sede centrale di una banca, ci sarà una notifica fatta per vedere la risposta. Non so se...

SABRINA GIANNINI
E' una cosa allucinante!

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
E' una cosa allucinante, si. Poi facciamo un radio messaggio:nupoguarfi regionali "TUTTI!" Significa tutti i nuclei regionali d'Italia sono interessati a questo accertamento...comandi provinciali...tutti.

SABRINA GIANNINI
Allora, con questo si va giù...

GIUSEPPE D'ANGELO -GUARDIA DI FINANZA-GICO- PALERMO
Si.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Così da Palermo vengono inviati continuamente radiomessaggi ai i nuclei della polizia tributaria delle altre regioni. Il messaggio è questo: consegnate per conto nostro la richiesta di informazioni su tizio a tutte le banche che hanno una sede nella vostra citta'. Grazie e a buon rendere. Palermo scrive a tutti, ma tutti inviano le loro richieste a Palermo, a Napoli, a Milano. Perché in tutte le citta' c'è almeno una sede centrale di un istituto bancario, per esempio, a Milano...

SABRINA GIANNINI
Oggi ve ne sono arrivate vedo da Salerno, Verona...

VINCENZO TOMEI -GUARDIA DI FINANZA- MILANO
Ogni giorno, di media, pervengono 10 richieste di notifica, accertamenti bancari da effettuare nei confronti delle sedi centrali, gli istituti di credito di Milano. Chiaramente nel momento in cui arrivano le 10 richieste, noi effettuiamo le fotocopie per notificarle in 90 istituti di credito.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Quindi 10 richieste ogni giorno, da tutta Italia, da consegnare ai 90 istituti che a Milano hanno la loro sede centrale e le banche, a loro volta, si vedono notificare ogni giorno decine di richieste per sapere se tizio o caio e' loro cliente, richieste dalla Guardia di Finanza, ma anche dalle Procure, dall'agenzia delle entrate...

SABRINA GIANNINI
Ah, pure i carabinieri ci si mettono...?

DONNA FUORI CAMPO
Tutti, ma anche la polizia.

DONNA FUORI CAMPO
Ci chiedono semplicemente di bloccarlo e di dargli le informazioni su quello che c'è sul conto.

FRANCESCO CAROFIGLIO -C.TE GDF NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA - SICILIA
Sui mille...dimensionato sui mille istituti bancari consultati, che ricevono la richiesta di informazione sul conto di un soggetto, poi alla fin fine ne rispondono 1 o 2. Non credo che sia corretto che gli altri istituti, cioè il 99%, conoscano...vengano a sapere secondo questa procedura informazioni sul conto di un cittadino che non è un loro cliente.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Ma oggi è finita con le richieste a tappeto, con le migliaia di messaggi inviati e ricevuti, con lo spreco di personale impiegato nella ricerca. Oggi basterà digitare un nome per conoscere in tempo reale dove sono domiciliati i depositi di chi e' soggetto a un accertamento. A settembre di quest'anno le banche e gli altri operatori hanno terminato di trasferire 5 milioni di dati relativi ai loro clienti nell'archivio dell'agenzia delle entrate: quell'archivio nato e abbandonato 16 anni fa e che faceva tanta paura. Cominceranno - adesso - ad averne un po' gli evasori?

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Come tutte le buone notizie, poi hanno una sfumatura che però non possiamo ignorare, peccato che il collegamento tra l'anagrafe e le procure non sia stato reso ancora operativo, potrebbe sveltire le indagini che riguardano soggetti che possono far scompari o riciclare soldi. Speriamo che il ministero della Giustizia provveda quanto prima.

Rai.it

Siti Rai online: 847