Rai 3
Televideo

News 7-11

"Da Report miglior servizio pubblico", le agenzie dopo lo speciale Paradise Papers

12/11/2017

Stagioni: 2018

ANSA NAZIONALE, domenica 12 novembre 2017
 Paradise Papers: Moscovici, lista nera Ue pronta entro anno
    (ANSA) - ROMA, 12 NOV - "Abbiamo detto che la lista dei
 paradisi fiscali sarebbe stata pronta entro il 2017. Stiamo
 monitorando 90 paesi: se non vogliono finire nella black list
 devono accettare le nostre regole. La lista europea sara' rigida
 e severa per coloro che lo meritano". Lo ha detto Pierre
 Moscovici, Commissario europeo per gli affari economici,
 intervistato da Report.
    "Stiamo lavorando ad una proposta di riforma sugli
 intermediari finanziari. Non c'e' dubbio che la loro attivita'
 deve essere molto piu' trasparente", ha aggiunto Moscovici. Il
 commissario Ue ha spiegato che e' quasi pronta la proposta sulla
 web tax, insieme a un giro di vite a livello europeo che
 permettera' di recuperare una buona parte dei 50 miliardi di
 truffe sull'Iva.
 (ANSA).
      DOC
 12-NOV-17 17:21 NNNN
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
AskaNews, domenica 12 novembre 2017
Paradise Papers,Fratoianni(Si):da Report vero servizio pubblico 
Va ringraziato pubblicamente 
Roma, 12 nov. (askanews) -"Ho appena guardato lo speciale di
Report sui Paradise Papers, sullo scandalo pazzesco di mafiosi,
imprenditori, multinazionali, politici, corruttori e corrotti che
portano i loro soldi all'estero.  Voglio ringraziare
pubblicamente Sigfrido Ranucci e tutta la redazione di Report per
l'eccezionale servizio pubblico svolto". Lo scrive su Facebook
Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra Italiana.
"La puntata appena terminata - prosegue il componente della
Commissione parlamentare di Vigilanza - dovrebbe essere replicata
ogni giorno, per almeno un mese di modo che tutti possano
vederla. Va trasmessa nelle scuole, nelle Università, nei luoghi
di lavoro, ovunque. Perché mette nero su bianco nomi, cognomi e i
meccanismi di chi evade, elude, si arricchisce sulle spalle
nostre, di chi lavora, e di chi un lavoro lo vorrebbe."
"Questi 'signori' si arricchiscono sulle spalle di "quelli
normali", come dicevano alla fine della puntata - conclude
Fratoianni- e rubano futuro e risorse a milioni e milioni di
persone. La disuguaglianza è il dramma dei nostri tempi."
 Pol/Tor 20171112T174923Z
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
ANSA NAZIONALE, domenica 12 novembre 2017
Paradise papers:Fratoianni, grazie Report, servizio pubblico
    (ANSA) - ROMA, 12 NOV - "Ho appena guardato lo speciale di
 Report sui Paradise Papers, sullo scandalo pazzesco di mafiosi,
 imprenditori, multinazionali, politici, corruttori e corrotti
 che portano i loro soldi all'estero. Voglio ringraziare
 pubblicamente Sigfrido Ranucci e tutta la redazione di Report
 per l'eccezionale servizio pubblico svolto". Lo scrive su
 Facebook Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra
 Italiana. 
   "La puntata appena terminata - prosegue il componente della
 Commissione parlamentare di Vigilanza - dovrebbe essere
 replicata ogni giorno, per almeno un mese di modo che tutti
 possano vederla. Va trasmessa nelle scuole, nelle Universita',
 nei luoghi di lavoro, ovunque. Perche' mette nero su bianco nomi,
 cognomi e i meccanismi di chi evade, elude, si arricchisce sulle
 spalle nostre, di chi lavora, e di chi un lavoro lo vorrebbe."
 "Questi 'signori' si arricchiscono sulle spalle di "quelli
 normali", come dicevano alla fine della puntata - conclude
 Fratoianni- e rubano futuro e risorse a milioni e milioni di
 persone. La disuguaglianza e' il dramma dei nostri tempi."
      FN
 12-NOV-17 18:03 NNNN
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
AskaNews, domenica 12 novembre 2017
Paradise Papers, F. Boccia (Pd): evasori fiscali senza vergogna 
Ridiscutere stabile organizzazione anche con Usa 
Roma, 12 nov. (askanews) - "Stiamo parlando in alcuni casi anche
di soggetti che non solo fanno business per effetto
dell'autorizzazione della Repubblica ma poi non pagano nemmeno le
imposte alla Repubblica sul business che fanno. Semplicemente
vergognoso". Lo ha detto Francesco Boccia, presidente Pd della
commissione Bilancio della Camera, intervistato da Report su Rai3
durante la puntata sui paradisi fiscali.
"In ogni caso - ha aggiunto Boccia- dev'essere chiaro che se fai
business in Italia e diventi italiano, hai lo stesso trattamento
fiscale di qualsiasi azienda italiana. Viceversa devi dimostrare
prima di non avere la stabile organizzazione, non come accade
oggi che si decide unilateralmente di non risiedere fiscalmente,
nonostante il business. Io sono, anche per la rivoluzione
digitale in corso, per l'obbligo di stabile organizzazione, anche
forzando un po' in Europa e in particolare forzando le relazioni
internazionali con gli stessi Usa perché devono capire che le
loro imprese non possono fare quello che vogliono
infischiandosene della giustizia, non sono i padroni del mondo.
In questa fase storica, le imposte al tempo del digitale si
pagano dove si fa business".
 Pol/Tor 20171112T195048Z
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
AskaNews, domenica 12 novembre 2017
Paradise Papers,F.Boccia(Pd):racconto su Vitrociset inquietante
La vicenda dovrà essere affrontata in Parlamento 
Roma, 12 nov. (askanews) - "La descrizione fatta da Report sulla
Vitrociset nell'ambito dell'inchiesta sui Paradise Papers e i
paradisi fiscali è inquietante e, allo stesso tempo,
imbarazzante. La vicenda dovrà essere affrontata in Parlamento.
Va dato merito, ancora una volta a Report di rappresentare nel
miglior modo possibile il ruolo di servizio pubblico". Lo ha
affermato in una dichiarazione Francesco Boccia, presidente della
commissione Bilancio della Camera, commentando l'inchiesta di
Report sui paradisi fiscali.
 Tor 20171112T204505Z
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
ANSA NAZIONALE, domenica 12 novembre 2017
Paradise papers: Boccia, evasori senza vergogna
    (ANSA) - ROMA, 12 NOV - "Stiamo parlando in alcuni casi anche
 di soggetti che non solo fanno business per effetto
 dell'autorizzazione della Repubblica ma poi non pagano nemmeno
 le imposte alla Repubblica sul business che fanno. Semplicemente
 vergognoso. In ogni caso dev'essere chiaro che se fai business
 in Italia e diventi italiano, hai lo stesso trattamento fiscale
 di qualsiasi azienda italiana. Viceversa devi dimostrare prima
 di non avere la stabile organizzazione, non come accade oggi che
 si decide unilateralmente di non risiedere fiscalmente,
 nonostante il business. Io sono, anche per la rivoluzione
 digitale in corso, per l'obbligo di stabile organizzazione,
 anche forzando un po' in Europa e in particolare forzando le
 relazioni internazionali con gli stessi Usa perche' devono capire
 che le loro imprese non possono fare quello che vogliono
 infischiandosene della giustizia, non sono i padroni del mondo.
 In questa fase storica, le imposte al tempo del digitale si
 pagano dove si fa business". Lo ha detto Francesco Boccia,
 presidente della commissione Bilancio della Camera, intervistato
 da Report su Rai3 durante la puntata sui paradisi fiscali.
      FN
 12-NOV-17 20:29 NNNN
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
La Presse, domenica 12 novembre 2017
Paradise Papers, F.Boccia: Inquietante e imbarazzante Parlamento ne discuta
Paradise Papers, F.Boccia: Inquietante e imbarazzante Parlamento ne discuta Roma, 12 nov. (LaPresse) - "La descrizione fatta da Report sulla Vitrociset nell'ambito dell'inchiesta sui Paradise Papers e i paradisi fiscali è inquietante e, allo stesso tempo, imbarazzante. La vicenda dovrà essere affrontata in Parlamento. Va dato merito, ancora una volta a Report di rappresentare nel miglior modo possibile il ruolo di servizio pubblico". Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, commentando l'inchiesta di Report sui paradisi fiscali.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 

Rai.it

Siti Rai online: 847