Rai 3
Televideo

Nota di Coca-Cola Hbc Italia

Stagioni: 2017

Le persone che stanno protestando non sono dipendenti Coca-Cola, ma soci di una cooperativa ex fornitrice del partner logistico Kuehne & Nagel. A Coca-Cola HBC Italia risulta che il Consorzio Vega, nuovo fornitore del partner logistico Kuehne & Nagel, abbia proposto a 14 lavoratori il ricollocamento presso altri siti della provincia di Verona alle medesime condizioni contrattuali e in pieno accordo con le normative vigenti.

 

Un gruppo di circa quaranta manifestanti ha invaso l’accesso principale del magazzino bloccando le attività logistiche dello stabilimento. Al contempo, un gruppo ristretto di manifestanti, composto inizialmente da sei persone, ha violentemente danneggiato le barriere di protezione e ha raggiunto il lastrico di copertura del magazzino, situato a un’altezza di 12 metri, con un alto rischio per la loro stessa incolumità nonché per le strutture dello stabilimento, alcune delle quali non appartengono a Coca-Cola HBC Italia. La situazione è talmente drammatica che l’azienda potrebbe vedersi costretta a sospendere le attività dello stabilimento, per la prima volta in 42 anni di storia a Nogara, di fronte all’impossibilità di garantire la massima sicurezza di tutte le persone presenti.

 

Con riferimento alle colluttazioni riportate dai media, a Coca-Cola HBC Italia non risulta che alcuno degli operatori previsti al servizio di controllo dello stabilimento, sia esso stato incaricato direttamente dall’azienda, da Kuehne & Nagel o dal suo fornitore, abbia utilizzato un taser o simili. Di certo, Coca-Coca HBC Italia non aveva né richiesto né autorizzato l’utilizzo di tali strumenti. L’azienda ha fornito agli investigatori tutti i materiali e i video a disposizione per l’accertamento dei fatti. Qualora un accadimento di tale gravità fosse effettivamente avvenuto ed accertato dalle autorità competenti, le responsabilità sarebbero da attribuire esclusivamente alla singola persona, che ne risponderà ovviamente nelle sedi competenti.

 

Coca-Cola HBC Italia, che collabora da subito e in modo continuativo con le autorità locali, auspica in una rapida risoluzione della vertenza e nel ripristino della legalità.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847